Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

a cura di Hedda Cacchioni
Counselor Case Manager

 

 

 

www.eddacacchioni.it

 

Il campo estivo è occasione di socializzazione, d’incontro arricchente per i ragazzini di qualsiasi età. Circa quindici giorni di assoluto divertimento  lontani dai genitori, momenti di relax per tutta la famiglia che al rientro avranno molto da raccontarsi ergo incentivazione per un dialogo accattivante.

 

Il campo estivo nel mondo scout  sceglie solitamente di andare in montagna seppur il mare non è disdegnato tuttavia in questo caso la collocazione è fuori dai centri abitati.
I ragazzi del gruppo scout che sia laico oppure religioso sono organizzati in modo autonomo e indipendente solitamente hanno interesse a creare il loro habitat, tant’è che:
. utilizzano l’acqua delle sorgenti naturali oppure artificiali
. dormono in tende, edifici scolastici, oratori o chiese.
. costruiscono da se i materiali necessari.
Cantano all’aria aperta, hanno degli obbiettivi da realizzare organizzano giochi e intrattenimenti.

Il campo estivo organizzato dalle associazioni o privati sono orientati allo sport e all’intrattenimento culturale.
Solitamente hanno personale specializzato nelle varie attività che si suddivide nelle discipline a loro consone.
La vacanza estiva dei più piccoli vede nel programma  temi differenti e stimolanti come la musica, il canto, il gioco, lo sport.
In alcuni campi estivi si può usufruire della piscina, parchi di divertimento e teatrini, in altri si coltivano orti, si accudiscono animali autoctoni. I pasti vengono preparati con i prodotti del posto.
L’aria aperta e le passeggiate fanno da cornice allo spettacolo chiamato ‘’natura’’.

Ci sono poi le ‘mamme’ che si mettono a disposizione per creare una piccola colonia di 4/5 bambini ospitandoli nelle loro abitazioni e se ne prendono cura dal momento che le scuole e asili nido chiudono e i genitori lavorano. Un buon momento di aggregazione che è solitamente accompagnato da passeggiate, parco giochi, mare.
I bimbi in questo caso non hanno carenze affettive ne eccessivo cambiamento delle abitudini.

Il campo estivo va scelto tenendo in considerazione le abilità del bambino della sua età del suo stato di salute.
Suggerisco ai genitori di non lasciarsi influenzare dalle pubblicità, pareri di amici o quanti altri meglio informarsi di prima persona chiedere al medico di famiglia e agli insegnanti e poi  ai figli spetta l’ultima parola sulla scelta.

Il campo estivo o la vacanza dalla ‘vice mamma’ è un ottimo strumento per affinare il percorso di crescita in cui momenti ricreativi si alternano alla cultura. Di supporto a tutti i cuccioli d’uomo e ai loro mamma e papà  per preparare il cammino della vita distanti dai genitori.  Piccole persone libere di scegliere.

Campo estivo per il bambino per  la bambina

Tre cose ci sono rimaste del paradiso: le stelle, i fiori e i bambini.

(Dante Alighieri)

Condividi post

Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: